Spedizione gratuita per ordini superiori ai 60€

Come comprare marijuana legale online: i consigli di theWeedzard.com

Sempre più persone scelgono di comprare marijuana legale e farne un uso abituale, convinti dai numerosi benefici della cannabis light: aiuta a rilassarsi e favorisce il sonno; può essere utilizzata per trattare i disturbi ansiosi di lieve entità; è un buon antidolorifico, da usare sia in caso di traumi e sia in caso di dolore cronico, ma ha anche dei buoni effetti antinfiammatori che hanno fatto sì che l’olio di CBD diventasse un ingrediente immancabile di molti cosmetici e prodotti anti-age e, ancora, è un antiemetico e un valido aiuto per chi è a dieta nel tenere a bada il senso di fame e favorire quello di sazietà.

Ci sono tante buone ragioni, insomma, per provare l’erba legale almeno quante buone ragioni per comprarla da un cannabis online shop. È vero infatti che di coffee shop in Italia, negli ultimi anni, ne sono sorti numerosi in praticamente ogni città, ma è vero anche che acquistare cannabis può ancora creare imbarazzo (per quanto, vale la pena di sottolinearlo, è perfettamente legale come perfettamente legali sono in Italia la detenzione e il possesso di erba light e con concentrazioni di THC controllate) e che ci sono molti vantaggi pratici nel comprare erba online e presso e-shop specializzati. Proviamo a scoprirli insieme in questa breve guida, per neofiti, a come comprare marijuana online.

Comprare marijuana legale online: come scegliere l’e-shop

Se è la prima volta che si prova ad acquistare cannabis legale in Rete e non si ha per questo un e-commerce di riferimento, una buona idea potrebbe essere fare una rapida ricerca su Google per parole chiave come acquistare cbd online, possibilità comprare marijuana, negozi di cannabis light online. Per come funziona il motore di ricerca, i primi risultati dovrebbero essere siti affidabili, con contenuti validi al loro interno e un buon volume di traffico: per chi stia cercando di procurarsi dell’erba light in Rete ciò significa da un lato avere la certezza di trovare schede prodotto complete e approfondimenti su cos’è, che effetti ha, come scegliere e come assumere hashish legale per esempio e, dall’altro, avere qualche garanzia in più derivante  fatto che numerose persone li abbiano scelti per i propri acquisti. Molti negozi online di cannabis legale hanno, proprio a proposito, una sezione in evidenza in cui raccolgono le recensioni di chi ha già acquistato: leggerle prima di chiudere il carrello può aiutare a farsi un’idea di perché – e se – conviene scegliere proprio quel cannabis shop online e non un altro.

Per la stessa ragione, una volta atterrati su un sito che vende marijuana online, a meno che non si tratti di quello di un’azienda produttrice di marijuana legale molto nota o di un franchising dai cui negozi fisici si ha già acquistato e si conosce per questo la qualità dei prodotti, una buona idea è visitare la pagina Chi Siamo e leggere storia e missione dell’azienda, provando soprattutto a ricavare una serie di informazioni rilevanti.

  • L’azienda produce anche la cannabis light o la rivende soltanto? E, nel secondo caso, a che produttori si affida? La normativa italiana in merito alla detenzione e consumo di derivati dalla canapa è molto chiara, infatti, almeno su alcuni punti e quello secondo cui si possono vendere nel nostro Paese solo prodotti CBD provenienti da sementi iscritte negli appositi registri europei è uno di questi. Si tratta di una garanzia in più rispetto al fatto che la quantità di THC non superi le soglie massime stabilite in Italia, oltre le quali si tratterebbe di sostanza stupefacente e non più di erba legale, e non è difficile capire perché è molto importante in questo senso che, a monte di tutta la filiera, ci siano coltivatori affidabili. Anche che la cannabis provenga da coltivazioni biologiche può essere un punto a favore dello shop di cannabis online: l’assenza di pesticidi e altre sostanze chimiche fa sì, infatti, che siano mantenute inalterate tutte le proprietà organolettiche della pianta e, soprattutto, quelle benefiche per l’organismo della Cannabis Sativa. Guardando alla lavorazione più che alla coltivazione, tra le informazioni fornite dal rivenditore di marijuana light online si dovrebbero cercare quelle che confermano come la stessa abbia subito processi di estrazione sicuri e delicati – come quelli a CO2 – che ancora una volta non ne alterino odore, sapore, proprietà.

 

  • Anche accertarsi che l’azienda a cui ci si rivolge faccia periodicamente analizzare i propri prodotti può essere una buona garanzia e, in genere, informazioni come queste si trovano in bella vista sui siti e sugli e-shop di cannabis light perché hanno un potere persuasivo non indifferente. Una cosa è, infatti, semplicemente affermare che i propri prodotti rispettino tutti i requisiti necessari per poter parlare di hashish legale e una cosa è, invece, esibire analisi di laboratorio che mostrino come effettivamente la concentrazione di tetraidrocannabinolo (più comunemente noto come THC, ossia il principio attivo che a certe condizioni rende psicoattiva la marijuana) sia compresa tra lo 0.2% e lo 0.6%, individuato come soglia massima in Italia. Soprattutto per chi acquista cbd online per la prima volta o è un po’ scettico sul farlo può fare la differenza: è una garanzia in più che non si riceveranno a casa prodotti di dubbia natura o, peggio, non permessi nel nostro Paese.

 

Marijuana legale acquistata online: perché fare attenzione alle spedizioni all’estero

Una precisazione che può sembrare superflua ma non lo è: questa è una guida a come comprare marijuana online in Italia. In altri Paesi, infatti, le soglie massime di THC oltre le quali la cannabis non può essere considerata legale possono essere diverse, più alte o più basse, e se ne dovrebbe tenere conto soprattutto nel caso in cui si tenti di acquistare cannabis light online da un e-commerce italiano per farsela spedire all’estero: potrebbero sorgere problemi di dogana e, se anche la consegna andasse a buon fine, non si possono escludere problemi burocratici e legali. Allo stesso modo è possibile che in altri Paesi valgano regole diverse da quelle che in Italia impongono di vendere la cannabis light solo a chi abbia almeno 18 anno: è questa tra l’altro la ragione per cui, se non è chiesto di confermare la propria età già quando si accede all’e-commerce di erba legale, sicuramente si dovrà provare di avere almeno 18 anni prima procedere con il proprio ordine.

Acquistare erba light online: come scegliere tra prodotti e varietà diverse

Una guida completa a come comprare marijuana legale online, comunque, non può non accennare almeno anche alla necessità di scegliere con attenzione i prodotti che si mettono nel carrello. Per i meno esperti di marijuana Internet non è infatti come un coffee shop fisico, dove si possono chiedere a commessi e venditori informazioni, curiosità o – perché no – dubbi e perplessità sui prodotti che si adocchiano in vetrina. La prima cosa in cui ci si imbatte quando si decide di acquistare erba legale online è una quantità infinita di immagini e schede prodotto, tutte a prima vista simili tra di loro e tra cui non è facile raccapezzarsi o scegliere cosa fa più al caso proprio. Con il tempo e con la pratica si comincerà ad apprezzare il comprare cannabis light in Rete proprio per la straordinaria varietà di scelta e il maggior assortimento che assicurano i canapa shop digitali rispetto ai negozi fisici. Le prime volte, invece, ci si potrebbe ritrovare storditi e letteralmente incapaci di scegliere tra olio di CBD in diverse concentrazioni, tisane, farinacei e preparati da forno alla canapa, cristalli di marijuana, e-liquid all’hashish legale, capsule gel e innumerevoli altri prodotti derivati dalla cannabis.

Per andare sul sicuro si potrebbe optare all’inizio per le infiorescenze di cannabis light, che sono per altro tra i prodotti più cercati da chi acquista marijuana online (una “nicchia” di consumatori che è diventata negli anni sempre meno nicchia e che, dicono alcuni studi, si è almeno duplicata nell’ultimo anno e mezzo come effetto ad ampio raggio della pandemia: il consumo ludico di hashish ha rappresentato per molti certamente un passatempo durante le lunghe giornate da trascorrere a casa durante il primo lockdown, ma ha anche aiutato molti ad affrontare lo stress causato dalla paura del contagio, dalla lontananza forzata dai propri cari, dagli effetti economici dell’emergenza sanitaria). Come le infiorescenze di cannabis non sativa, anche quelle di marijuana light sono da fumare, da sole o mischiate a del tabacco. Proprio questa modalità di consumo rende necessario optare per l’acquisto online di prodotti di buona qualità: se così non fosse le proprietà “aromatiche” della cannabis light risulterebbero quasi del tutto impercettibili, per non parlare dei suoi benefici. Ancora una volta, comprando dagli e-shop di erba legale possono venire meno una serie di garanzie legate all’acquisto in un tradizionale coffee shop e al semplice osservare il colore delle infiorescenze di cannabis sativa e che sia intenso e brillante o al controllare la presenza sulle cime di piccoli residui resinosi o, ancora, all’accertarsi che le stesse abbiano una consistenza turgida e un odore intenso. Un consiglio utile su come comprare marijuana online in infiorescenze è, così, leggere almeno la descrizione del prodotto riportata nell’apposita scheda: più l’azienda avrà esperienza nel campo e più sarà brava a rendere idea di cosa si proverà fumando quelle infiorescenze. Naturalmente conoscere già bene le migliori varietà di hashish legale può fare la differenza. Dalla famosa Amnesia, amata soprattutto dagli artisti per come sarebbe in grado di stimolare fantasia e creatività, alla Cheese, apprezzata in particolar modo da chi coltiva la cannabis light in proprio per il corposo raccolto che assicura e nonostante abbia un caratteristico odore di formaggio rancido, e passando per la Moon Rock con la sua spolverata di hashish aggiuntiva: scegliere tra le diverse varietà di cannabis legale è soprattutto una questione di gusto personale e di consapevolezza di che effetti, quanto forti ognuna di esse ha sul proprio organismo. Una cosa che si imparerà presto frequentando questo mondo e utilizzandoli con costanza è, infatti, che l’efficacia dei prodotti CBD è piuttosto individuale: se è vero com’è vero, insomma, che tra una varietà e l’altra di erba legale cambia soprattutto la concentrazione di CBD (o cannabidiolo, l’altro cannabinoide presente in buone quantità nella varietà Sativa della cannabis e che interagisce per via ormonale con il sistema endocannabinoide umano), non è difficile capire perché c’è chi preferisce fumare Purple Haze e chi invece Pineapple CBD. Ancora una volta leggere le recensioni lasciate da chi le ha provate sotto a ogni confezione di infiorescenze di erba light in vendita online può essere una buona idea per farsi un’idea; meglio sarebbe, però, se si è alle prime armi, affidarsi ai consigli di amici più esperti e che conoscano un po’ i propri gusti o, e ci sono numerose aziende che li hanno in catalogo, acquistare kit degustazione di marijuana light per aver modo di provare varietà diverse e scopre quale sia quella che si preferisce di più.

Quanta cannabis light si può acquistare online?

Una volta scelta la varietà di erba light che si intende acquistare e in che forma, comunque, anche su un e-shop di erba legale, come su qualunque altro tipo di e-commerce, non si dovrà fare nient’altro che selezionare il prodotto dall’elenco e le quantità o le unità desiderate e metterlo nel carrello. Vale la pena di sottolineare in questo senso che, sebbene la normativa italiana sulla detenzione e il consumo di marijuana light già citata sia su questo punto un po’ meno chiara, sarebbe sempre meglio non superare complessivamente i 10 grammi di marijuana acquistata online (10 grammi in cui non rientrano ovviamente olio, capsule di cannabidiolo e altri prodotti a base di canapa): si evitano così rischi e problemi di ogni sorta, compreso il danno economico non indifferente che si avrebbe se per qualche ragione – ma sono casi davvero rari, specie se si acquista da e-shop di cannabis sicuri e affidabili – il proprio pacco andasse perduto.

Chiuso il carrello, comunque, sono davvero pochi, semplici e assolutamente identici a quelli da compiere per qualsiasi altro tipo di acquisto digitale i passi necessari a concludere l’ordine di erba legale online.

Comprare marijuana legale online: come risparmiare 

Prima di pagare si può inserire un codice sconto o un codice promozionale, se se ne ha uno a disposizione, nell’apposita sezione della pagina di check-out in modo da risparmiare un po’: qualche volta si tratta di coupon che rendono di fatto le spedizioni gratuite; in qualche altro caso invece lo sconto viene applicato direttamente sul prezzo del prodotto e anche se la spedizione è già gratuita perché si è superato un certo valore di acquisti o perché lo è di default sul sito di vendita marijuana online scelto. Molti siti applicano sconti a chi acquista dopo essersi registrato e aver effettuato il login o riservano delle promozioni speciali, anche del tipo 3x2 per esempio, su ordini successivi al primo. Anche tenere d’occhio i coffee shop online durante le ricorrenze o in occasioni particolari come il Black Friday o gli sconti stagionali può far risparmiare quando si acquista marijuana light online per via delle vendite promozionali organizzate di tanto in tanto e per lo più allo scopo di attrarre nuovi clienti.

Lo step successivo è comunque scegliere il metodo di pagamento. La maggior parte di siti che vendono erba legale accettano carte di credito dei principali circuiti e pagamenti tramite PayPal. Può succedere, ma è raro, che se si compra nel negozio virtuale di un piccolo produttore locale di erba light al cliente siano chiesti preferibilmente bonifici o ricariche PostePay: una guida a come comprare marijuana light online non può non sconsigliare metodi di pagamento di questo tipo perché meno sicuri; qualche malintenzionato potrebbe approfittarne, infatti, e truffare chi ha acquistato non spedendo l’ordine dopo aver ricevuto la somma in questione. trattandosi di un acquisto perfettamente legale in Italia meglio preferire, insomma, pagamenti perfettamente tracciabili e, se possibile, sistemi che si prendono carico di qualsiasi inconveniente intercorso con il merchant.

Come si riceve la marijuana light comprata online: pacchi anonimi e consegna in punto di ritiro

L’ultimo passo necessario per concludere l’acquisto di marijuana legale online è inserire l’indirizzo di spedizione e scegliere, come sempre più venditori di marijuana online permettono ormai di fare, la modalità di spedizione. Le ultime, anche senza scegliere modalità espresse e a meno di abitare nelle isole e in località piuttosto isolate, sono sempre tali da garantire di ricevere l’ordine di marijuana light entro 24 o 48 ore. Quanto all’indirizzo di spedizione, si può inserire quello di casa, dell’ufficio o di qualunque altro luogo sempre presidiato: è raro infatti, a meno di scegliere e-shop di cannabis light molto grandi e con grandi volumi di acquisti, che tra le modalità di spedizione ce ne siano che permettano di prenotare una fascia per la consegna o addirittura un appuntamento con il corriere. Per questo un’ottima alternativa è quella di far recapitare il proprio pacco in un punto di ritiro, che è anche la scelta più anonima nel caso in cui non si voglia far sapere a genitori, fratelli e sorelle, coinquilini che si faccia uso di cannabis light. Anche se, ancora una volta, acquistarla e consumarla è perfettamente legale in Italia, quello che in molti cercano da una guida a come comprare marijuana light online è, infatti, la conferma che il pacco di erba legale comprata online non sia riconoscibile: non lo è, la maggior parte di merchant che vendono erba light online spediscono in confezioni anonime e con etichette da cui non è riconoscibile il contento per garantire ai propri clienti la più totale discrezione.

Privacy Policy

Weedzard srl tel: +39 0644235400 - via Alessandria 129, 00198 Roma - P.IVA: 14550211008