Spedizione gratuita per ordini superiori ai 60€!

Olio CBD ha controindicazioni?

Tra il 2020 e il 2021 con pandemia e lockdown il settore cannabico digitale ha avuto una fase di espansione: molti si sono rivolti a shop online di cannabis light e riconsiderato il cannabidiolo (CBD), apprezzando in particolare l'olio. 

Altri, con tempo libero a disposizione, si sono documentati su prodotti derivati della cannabis legale. Hanno provato, testato e/o acquistato CBD sotto svariate forme (CBD in gocce, infiorescenze o estratti); diventando a tutti gli effetti nuovi collezionisti di canapa legale.

Per i consumatori che non cercano lo "sballo" il cannabidiolo rappresenta l'alternativa reale e ideale che regala un'esperienza di collezionismo rilassante, appagante e con benefici sull'intero organismo.

mano con contagocce olio

Quelle gocce di benessere che vengono dal passato

Tra i prodotti più amati dal grande pubblico, in particolare dalle signore, c'è senza dubbio l'olio al CBD. Disponibile in molte formulazioni e aromi, l'olio viene solitamente assunto per via sublinguale

La molecola è ben nota alla scienza da molto tempo; scoperta nel lontano 1940 dal professor Robert S. Cahn, si dice che nientemeno sua maestà la Regina Vittoria già usasse l'olio di cannabis per alleviare i dolori mestruali che spesso la attanagliavano.  

Buono per (quasi) tutti gli usi

Dall'insonnia, all'ansia, alla perdita di capelli: numerose sono le ricerche che ogni anno compaiono sui meravigliosi benefici del cannabidiolo. E più ricerche compaiono, più ricerche vengono portate avanti.

E' una sostanza ben nota, che deriva da una pianta antica, e sembra avere mille benefici sull'essere umano. 

Non è un caso che nel corpo umano ci siano due recettori dedicati al CBD. 

Qualcuno però potrebbe chiedersi: l'uso umano è sicuro? 

L'olio CBD ha controindicazioni?

Normalmente il cannabidiolo non ha controindicazioni note.

Raramente, in alcuni soggetti possono verificarsi sintomi di lieve entità; facilmente controllabili e risolvibili con un uso corretto, graduale e dosato. Ecco i segnali che possono suggerire eventuali eccessi. 

Secchezza delle fauci: il cannabidiolo influisce con le ghiandole salivari e può causare leggera secchezza, si risolvere con facilità mantenendosi idratati.

Senso di stanchezza e senso di vertigine: il CBD ha effetti calmanti, alcune persone potrebbero notare sonnolenza. Con un consumo controllato (incrementando gradualmente l'assunzione) si eliminano gli effetti indesiderati.

Riduzione o aumento dell'appetito: è possibile che con l'assunzione si noti un aumento o una riduzione del senso di fame in base all'umore, è soggettivo. Anche in questo caso, regolare l'uso quotidiano può ripristinare il normale senso di appetito.

Conclusione

L'olio CBD non ha controindicazioni note. Il cannabinoide può essere un aiuto naturale grazie alle sue applicazioni, proprietà e benefici.

Come ogni cosa, deve essere assunto con consapevolezza e con una quantità che va incrementata gradualmente fino al raggiungimento dei risultati voluti. Questo per limitare ed evitare eventuali effetti collaterali e, ovviamente, per beneficiare di tutte le sue proprietà.

Attenzione! l'olio di canapa light non è farmaco e non vuole essere un sostituto. In caso di patologie, anche se risolvibili con CBD, è necessario rivolgersi a un medico.

Dai un occhio ai nostri oli CBD dal 5% al 30% di concentrazione: in Weedzard usiamo solo olio di oliva biologico e aromi naturali. 

Privacy Policy

Weedzard srl tel: +39 0644235400 - via Alessandria 129, 00198 Roma - P.IVA: 14550211008